Location

Spazio BIG Santa Marta 

Situato nella parte più antica e ricca di atmosfera di Milano, lo Spazio BIG di Via Santa Marta 10 è uno spazio espositivo incastonato nella porzione di un ex convento del 1200, con l’antico colonnato ed il chiostro che
fanno da suggestiva cornice ad eventi e mostre a tema.
Per condividere, approfondire e toccare con mano tutte le forme,
dalle più antiche alle più recenti, di un percorso meraviglioso che si chiama arte.

MOSTRE

IN CORSO

Con questa importante mostra pittorica, ora a Milano presso Spazio BIG Santa Marta, abbiamo compiuto una scelta attenta e ponderata delle opere, riunendo dipinti di artisti spesso fruibili solo nei grandi musei, nomi altisonanti che hanno fatto la storia dell’arte e che difficilmente i collezionisti proprietari sono disposti a prestare per mostre private. Inoltre, l’intervento del professor Giancarlo Lacchin conferisce a questo evento culturale ulteriore lustro e prestigio.

Certi che l’arte possa arricchire chiunque, abbiamo voluto dimostrare una volta di più che la pittura classica offre criteri di interpretazione del mondo applicabili in ogni tempo e da ogni tipo di fruitore.

L’esperienza ci ha insegnato che l’equilibrio, la tecnica e il realismo delle opere dei grandi maestri dell’antichità colpiscono anche fruitori abitualmente non frequentatori dei musei; li affascinano e indirettamente li educano a riflettere su ciò che l’arte propone. È una sorta di didattica a distanza che travalica i secoli e ha per maestri i pittori che hanno fatto grande l’Italia e l’Europa, artisti che hanno forgiato il senso estetico di intere generazioni e popolazioni.

La didattica è stata la finalità prima dell’arte antica. Se pensiamo alla committenza nell’antichità troviamo la Chiesa al primo posto. Gli ecclesiastici erano committenti cosiddetti “concepteur” che dettavano le tematiche e talvolta anche gli stili delle opere. Il quadro che raffigurava entità ed eventi religiosi aveva la funzione di insegnare morale e religione ai fedeli, un supporto alla catechetica. Ma, per essere efficace, l’arte ha dovuto seguire un’evoluzione continua, soprattutto dal Medioevo in poi. Ecco dunque che i grandi artisti hanno narrato la sacralità, con gli strumenti della poetica e dell’affettività per stimolare nei credenti l’elaborazione di concetti astratti non facilmente esplicitabili a parole.

In questa mostra, opere di grande valore artistico, realizzate tra il XV e il XVIII secolo, riescono ancora a elicitare nel fruitore emozioni e sensazioni complesse e profonde: i messaggi religiosi e filosofici si palesano passando dall’inconscio.

Così ad esempio il San Sebastiano ritratto da Jacques Blanchard, opera di una luminosità caravaggesca, instilla a colpo d’occhio il concetto del valore salvifico della sofferenza, mentre il Cristo di Giuseppe Nogari dona l’idea della sofferenza come sacrificio. Se poi passiamo alla magistrale opera di Giovanni Battista Tiepolo La crocifissione, la sofferenza diventa spettacolo ed evento quasi sterile se non fosse per la figura in basso a sinistra, la madre di Cristo, destinata a soffrire per decisione altrui riassumendo tutto il supplizio e lo strazio di chi resta in terra a piangere i suoi morti.

Diverse sono le opere a tema iconografico che raccontano l’Antico Testamento e servivano un tempo a fissare nel fruitore la morale che dalle narrazioni si doveva ricavare. Alcune tele di questa mostra insegnano comportamenti moralmente edificanti da tenere. Beniamino e i fratelli di Paolo de Matteis ci parla degli affetti famigliari e dei doveri verso i consanguinei,  La famiglia di Adamo di Jacopo Chimenti coglie un raro atteggiamento di arrendevolezza maschile nella cerchia domestica, Rebecca ed Eliezer al pozzo di Girolamo Brusaferro ricorda alle donne che devono accettare la loro condizione sociale, mentre Susanna e i vecchioni di Stefano Maria Legnani detto “Legnanino” potrebbe servire come esempio edificante delle virtù di pudicizia e fedeltà, se non fosse che, dal Rinascimento in poi, il soggetto è stato sovente usato come pretesto per il nudo artistico.

Se per comprendere la letteratura moderna occorre conoscere quella classica, la visione di opere del tenore di quelle esposte in questa mostra è necessaria per una buona fruizione dell’arte pittorica in generale, antica o moderna che sia.

Le opere tutte lasciano un segno in chi le vede: l’insieme di forme e colori che hanno superato i secoli per mostrarsi a noi ci concedono un’occasione unica per aprirci ancora un po’ alla magnificenza dell’arte classica.

 

EVENT LOCATION

SPAZIO BIG SANTA MARTA

SPAZIO BIG SANTA MARTA

Location

Lo spazio BIG Santa Marta è inserito nel distretto dell’arte e del design delle 5Vie. A pochi passi dal Duomo di Milano, l’Università Cattolica e il Casello Sforzesco, apprezzatto per la vivace offerta culturale dalla comunità milanese è il  luogo ideale per eventi, mostre,  presentazioni, shooting fotografici e spot pubblicitari.

SALONE DEL MOBILE – DESIGN WEEK

Sei interessato ad affittare lo spazio durante la design week? Contattaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno. Spazio BiG Santa Marta da oltre 10 anni è il punto di riferimento delle 5Vie nonché luogo ideale per le esposizioni di arte e design.

FLAGSHIP EXHIBITION

Vuoi affittare lo spazio per mostre, presentazioni o qualunque attività che richieda un luogo raffinato e nel cuore pulsante della vita culturale di Milano?
Contattaci per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno.

ART MAGAZINE

BIG Emotion

BIG Emotion è, tra le pubblicazioni d’arte e cultura, la rivista che più ha sorpreso gli addetti ai lavori per la sua qualità e originalità nella combinazione di immagini, testi, grafica e contenuti.

Nata come House Organ della società BIG Broker Insurance Group, è presto uscita dall’ambito strettamente aziendale per diffondersi tra operatori e amanti dell’arte.

La rivista, fortemente voluta e disposta da Massimo Ciaccio, sa raccogliere e riportare voci e tendenze del mondo dell’arte in maniera comprensibile al grande pubblico dei fruitori, senza per questo perdere di professionalità nei contenuti. Allo stesso modo si occupa di eventi, temi d’attualità e personaggi di spicco della cultura italiana in articoli firmati da noti giornalisti, critici, esperti d’arte e scrittori.

BIG EMOTION 7