Vanitas – Andriesz Hendrick

12.000,00 

Scuola di Andriesz Hendrick Prima metà del XVII secolo Vanitas olio su tela cm 46, 2 x 38  Dettagli dell’opera: ottimo stato di conservazione  Notizie storico – critiche: l’opera riprende alcuni dei temi tipici delle nature morte vanitas di Andriesz Hendrick, pittore fiammingo conosciuto noto come Macken Heyn (Enrico lo Zoppo). Spesso, gli oggetti raffigurati nelle opere del pittore riconducono al tema della caducità della vita, oltre a nature morte caratterizzate dalla presenza dei cosiddetti “toebackjes” , ossia gli utensili da fumo.  L’opera in oggetto, ascrivibile alla scuola di Hendrick, ripropone l’impostazione iconografica della Natura morta con Vanitas con teschio, vaso di fiori, e strumenti per il fumo in una nicchia oggi conservata al Museum voor Schone Kunsten di Gand: all’interno di una nicchia leggermente in penombra si trovano, sulla destra, un teschio – emblema del memento mori – e un orologio da taschino, allusivo allo scorrere del tempo; sulla sinistra, è presente una lampada, una pipa, del tabacco e, sullo sfondo, un vaso con alcuni fiori. 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vanitas – Andriesz Hendrick”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.